Tel: 079 212214 - Mail: studiomedicobazzoni@gmail.com
Cerca nel sito

Elettro Neuromodulazione Auricolare.

Studio Medico Bazzoni / Elettro Neuromodulazione Auricolare

ena01Solo recentemente la nostra Scuola ha introdotto il termine di Neuromodulazione Auricolare (Auricular branches Neuromodulation) che vuole comprendere non solo tutte quelle discipline appartenenti alle medicine cosiddette complementari che si nidentificano con l’Auricoloterapia (Auriculotherapy) e/o Agopuntura Auricolare (Auricular-Ear Acupuncture) ma anche quelle forme di stimolazione elettrica del padiglione come la Transcutaneous Vagus Nerve Stimulation (t-VNS) che si sono sviluppate in un ambito tradizionale e accademico e sono supportate da rigorosi studi di tipo neurofisiologico.

Nell’ambito della Neuromodulazione Auricolare il ruolo del n. vago ha assunto un’importanza crescente sia come possibile alternativa terapeutica alla più classica e diffusa Vagus Nerve Stimulation (VNS), sia come modello interpretativo-esplicativo dei fenomeni legati alla stimolazione auricolare e su cui costruire nuovi protocolli terapeutici / progetti di ricerca.

La stimolazione vagale nella forma VNS si è dimostrata capace di elicitare numerose azioni terapeutiche: Antiepilettica, Antidepressiva, Antiinfiammatoria-Immunomodulatoria, Analgesica, Trofico protettiva nel danno cerebrale vascolare, nella ischemia del miocardio, nello shock circolatorio, nel danno nervoso periferico.

Sono in corso studi per quanto riguarda il tinnitus , il calo ponderale e la riduzione della massa grassa nell’animale da esperimento, nella profilassi della fibrillazione ventricolare. La VNS (Vagus Nerve Stimulation) consiste nella stimolazione del nervo vago cervicale di sinistra mediante l’uso di stimolatore elettronico dedicato. Questa tecnica presenta numerose analogie alla pratica di impianto del pacemaker cardiaco.

ena02

L’intervento chirurgico ha una durata complessiva inferiore alle due ore, dopo una/due settimane il sistema viene attivato.
Negli USA il costo totale della terapia è compreso tra i 12.000/25.000 $ (stimolatore + procedura di impianto).
Questa tecnica non è però scevra di effetti aversi, nel periodo postoperatorio sono stati riferiti dolore (29%), tosse (14%), alterazioni della voce (13%), dolore toracico (12%), nausea (10%).

 

ena03Al fine di minimizzare gli effetti negativi di tale procedimento e per migliorare la compliance alla terapia alcuni ricercatori hanno proposto la t-VNS (transcutaneous Vagus Nerve Stimulation) praticata sul padiglione auricolare a livello della conca. Il costo di questa terapia è nettamente inferiore a quello della VNS. Le azioni attualmente validate comprendono quella antiepilettica, antidepressiva e antiinfiammatoria, studi recenti sembrano indicare interessanti applicazioni nel campo dell’attacco acuto e nella profilassi dell’emicrania ma anche nella terapia della depressione resistente ai farmaci.

Back to Top
Protected with SiteGuarding.com Antivirus